Anemia: sintomi, cause, tipi

L’anemia può verificarsi se i globuli rossi non contengono abbastanza emoglobina. L’emoglobina è una proteina che aiuta i globuli rossi a trasportare, grazie alla circolazione sanguigna, l’ossigeno dai polmoni alle cellule di tutto il corpo e che conferisce al sangue il suo colore rosso.
In caso di anemia, l’organismo non riceve, quindi, abbastanza ossigeno dal sangue.

Il sangue è costituito dal plasma, che ne è la parte liquida, e dagli elementi corpuscolati che sono globuli rossi (eritrociti), globuli bianchi (leucociti) e piastrine.
I globuli rossi, come il resto della parte corpuscolata, sono prodotti nel midollo osseo.
I globuli bianchi aiutano a combattere le infezioni, mentre le piastrine, aderendo fra di loro, sigillano piccoli tagli o rotture sulle pareti dei vasi sanguigni e fermano le emorragie. Con alcuni tipi di anemia, si può avere un numero basso di tutti e tre i tipi di cellule del sangue.

Sintomi

Le persone colpite dall’anemia possono facilmente manifestare sintomi quali astenia, pallore,  palpitazioni e fiato corto. I bambini affetti da anemia cronica sono inclini a infezioni e a problemi di apprendimento.
Un’anemia severa o di lunga durata può danneggiare cuore, cervello e altri organi e, in alcuni casi molto gravi, può anche causare la morte.

Cause

Le cause più comuni di anemia sono:
– carenza di ferro (l’organismo ha bisogno di ferro per produrre l’emoglobina)
– perdita di sangue (emorragia)
– insufficiente produzione di globuli rossi
– distruzione eccessiva dei globuli rossi (emolisi)
– deficit di emoglobina

Tipi di anemia

Queste cause possono essere la conseguenza di molte forme di anemia, alcune delle quali sono comuni, mentre altre sono più rare.

Alcune delle forme di anemia sono, per esempio:
– l’anemia emolitica autoimmune, che è caratterizzata dall’azione del sistema immunitario, i cui autoanticorpi aggrediscono i globuli rossi
– l’anemia da carenza di ferro, una delle forme più frequenti, che è dovuta alla perdita di sangue a causa di mestruazioni, gravidanze, ulcere, polipi del colon, cancro del colon, malattie ereditarie o una dieta povera di ferro
– l’anemia falciforme (drepanocitosi), che è una malattia genetica caratterizzata da anemia cronica dovuta all’eccessiva distruzione dei globuli rossi e dalla presenza di globuli rossi a forma di falce, da cui prende il nome
– l’anemia da carenza vitaminica, che deriva dalla presenza di bassi livelli di vitamina B9 (acido folico) o di vitamina B12
– l’anemia aplastica
– l’anemia di Fanconi
– la sferocitosi ereditaria
– l’osteopetrosi
– l’anemia perniciosa
– la talassemia
– la sindrome mielodisplastica e altre malattie del midollo osseo

Molti tipi di anemia possono essere lievi, a breve termine e facilmente curabili e possono anche essere prevenuti con una dieta sana o possono essere trattati con integratori alimentari.

Tuttavia, altri tipi di anemia possono essere, invece, gravi, di lunga durata e pericolosi per la vita, se non diagnosticati e trattati.
In presenza di segni e sintomi di anemia, bisogna consultare il medico per confermare o meno la malattia. Il trattamento dipende dalla causa e dalla gravità dell’anemia e dal tipo di anemia.