Apparato riproduttivo femminile

Strutture esterne: vulva (monte di Venere, grandi labbra, piccole labbra, ghiandole di Bartolino, clitoride)
Strutture interne: vagina, utero, tube di Falloppio, ovaie

Vulva
Con il termine vulva si indica l’insieme di formazioni cutanee che costituiscono gli organi genitali esterni femminili.
Il monte di Venere è una protuberanza rotondeggiante di tessuto adiposo sottocutaneo situata sopra l’osso pubico e che, durante la pubertà, si ricopre di peli.

Le grandi labbra sono pieghe cutanee di tessuto adiposo che racchiudono e proteggono gli altri organi genitali esterni e che, dopo la pubertà, sono ricoperte di peli. Le grandi labbra possono avere forme, dimensioni e pigmentazioni molto diverse da donna a donna.

Le piccole labbra, comprese entro le grandi labbra, sono due sottili pliche cutanee che variano da donna a donna, per forma, colore e dimensione e circondano gli sbocchi della vagina (ostio vaginale) e dell’uretra (meato uretrale esterno).

Nello spazio tra le piccole labbra sono presenti le ghiandole di Bartolino che secernono un liquido lubrificante al momento del coito.

Il clitoride, che si trova dove superiormente si uniscono le piccole labbra, è il principale organo erettile della donna. Quando stimolato, si comporta come il pene riempiendosi di sangue e aumentando quindi di dimensioni.

Vagina
La vagina, il passaggio che conduce dalla vulva alla cervice, è un organo ristretto ed elastico, la cui profondità, in una donna adulta, misura circa 10 cm. Durante il rapporto sessuale accoglie il pene e riceve lo sperma, essendo la via di passaggio degli spermatozoi verso gli ovuli.

Utero
L’utero è un organo muscolare, a forma di pera capovolta, la cui funzione principale è quella di ospitare il feto. La cervice è l’estremità inferiore dell’utero che sporge nella parte superiore della vagina.
La parte più ampia è quella superiore, in cui, durante la gravidanza e fino al parto, il feto si sviluppa.

Tube di Falloppio
Le tube di Falloppio, poste tra utero e ovaie, sono due organi tubolari simmetrici fissati ai lati della parte superiore dell’utero. Hanno il compito di captare l’ovocita e lo spermatozoo e di permettere la fecondazione.

Ovaie
Le ovaie, due ghiandole a forma di mandorla, si trovano accanto all’utero a cui sono collegate dalle tube di Falloppio.
Le loro funzioni sono due: produrre ormoni sessuali femminili (estrogeni e progesterone) e ovociti (cellule germinali femminili o gameti).
Ogni mese, quando la donna è fertile e non in stato di gravidanza, le ovaie producono, attraverso un processo chiamato ovulazione, un ovocita che può, quindi, essere fertilizzato da uno spermatozoo maschile. Se questo non avviene, viene espulso durante la mestruazione.