Sarcopenia – sintomi, cause, alimentazione, esercizio fisico

La sarcopenia è la riduzione della massa e della funzione muscolari, condizione correlata all’invecchiamento. Le persone fisicamente inattive possono perdere fino al 3-5% della loro massa muscolare per decennio, dopo i 40 anni. Tuttavia, la perdita della massa muscolare si verifica anche se si rimane attivi.

Sintomi e cause
I sintomi della perdita della massa muscolare includono debolezza muscolo-scheletrica e perdita di forza e resistenza, che interferiscono con la qualità della vita; per esempio, si è soggetti a una maggiore affaticabilità, la marcia è rallentata e c’è un rischio maggiore di caduta e di frattura del femore. Una ridotta attività fisica, a sua volta, comporta un’ulteriore riduzione della massa muscolare.
Sebbene la sarcopenia sia riscontrata soprattutto nelle persone inattive, il fatto che si verifichi anche nelle persone che rimangono fisicamente attive per tutta la vita suggerisce che altri fattori sono coinvolti nello sviluppo della sarcopenia.
I ricercatori ritengono che i seguenti fattori abbiano un ruolo:
– riduzione legata all’età delle cellule nervose responsabili dell’invio di segnali dal cervello ai muscoli per iniziare il movimento
– diminuzione della concentrazione di alcuni ormoni, tra cui ormone della crescita, testosterone e fattore di crescita insulino-simile
– diminuzione della capacità dell’organismo di sintetizzare proteine
– inadeguato apporto di calorie e/o di proteine per mantenere la massa muscolare.

L’invecchiamento di per sé comporta questa perdita di massa e di forza muscolari.
Tuttavia, alcune malattie possono accelerare questo processo legato all’invecchiamento, come bronchite cronica, scompenso cardiaco, malattie neoplastiche e malattie endocrinologiche. Sicuramente, la comorbilità caratteristica dell’anziano può aumentare questo processo.

Trattamento
Allo stato attuale sembra che l’esercizio fisico e una dieta equilibrata siano gli unici approcci promettenti per la prevenzione e il trattamento della sarcopenia. In particolare, l’allenamento di resistenza o l’allenamento della forza muscolare hanno dimostrato di essere utili sia per la prevenzione che per il trattamento della riduzione della massa muscolare.
L’allenamento di resistenza sembra influenzare molto positivamente il sistema neuromuscolare, le concentrazioni ormonali e il tasso di sintesi proteica. La ricerca ha dimostrato che un programma di allenamento di resistenza graduale può aumentare il tasso di sintesi proteica negli anziani in appena due settimane.

Una dieta equilibrata che preveda carne magra, uova, latticini e pesce contrasta gli effetti della sarcopenia.
La vitamina D, importante per l’osteoporosi, sembra essere molto importante anche per conservare adeguatamente la massa muscolare.
Attualmente, è ancora dibattuta la quantità ottimale di proteine che i soggetti anziani devono assumere. Tuttavia, vi è un accordo generale sull’efficacia del consumo di proteine, in quanto queste ultime possono aumentare l’anabolismo muscolare e ridurre la perdita progressiva della massa muscolare con l’età. Tuttavia, dal momento che la funzione renale diminuisce con l’età, una dieta a più alto contenuto di proteine è controindicata nei soggetti con malattie renali.
Per una terapia ottimale con il minimo rischio di danni alla salute è necessario rivolgersi a specialisti in nutrizione e in medicina dello sport.