Malattia renale cronica, insufficienza renale, sintomi, cause

La malattia renale cronica (MRC) è una patologia caratterizzata da una graduale perdita, nel tempo, della funzione renale, per arrivare a insufficienza renale e necessità di dialisi o di trapianto del rene.

Oggi vengono comprese sotto la definizione di malattia renale cronica (MRC) l’insufficienza renale moderata (velocità di filtrazione glomerulare – VFG, inferiore a 60 mL/min/1,73 m2 per 3 o più mesi, Kidney Disease Outcomes Quality Initiative) e la presenza di danno renale.

La malattia renale cronica (MRC) è un problema diffuso di salute pubblica nel mondo, associato a un aumentato rischio di malattie cardiovascolari e all’insufficienza renale cronica (IRC).
La malattia renale cronica è una malattia silenziosa perché solitamente non provoca sintomi fino a quando non ha raggiunto uno stadio avanzato.

Stadi della malattia renale cronica

La malattia viene suddivisa in cinque stadi, a seconda della gravità del danno renale o del livello di riduzione della funzione renale.

– Stadio 1: danno renale con VFG normale o aumentata (>90 mL/min/1,73 m2)
– Stadio 2: lieve riduzione della VFG (60-89 mL/min/1,73 m2)
– Stadio 3: moderata riduzione della VFG (30-59 mL/min/1,73 m2)
– Stadio 4: grave riduzione della VFG (15-29 mL/min/1,73 m2)
– Stadio 5: insufficienza renale (VFG <15 mL/min/1,73 m2 o dialisi)

I pazienti agli stadi da 1 a 3 generalmente non presentano sintomi. Tipicamente le manifestazioni cliniche compaiono negli stadi 4 e 5. La diagnosi precoce e il trattamento della causa di fondo e/o le misure di prevenzione secondaria sono indispensabili nei pazienti con questa malattia. Tutto questo può ritardare o arrestare la progressione della malattia.

Cause di malattia renale cronica

Le due cause principali sono il diabete e la pressione alta (ipertensione), che provocano fino a due terzi dei casi.
Il diabete si verifica quando il livello di zucchero nel sangue è troppo elevato e causa danni a molti organi, tra cui reni, cuore, vasi sanguigni, nervi e occhi.
La pressione alta, o ipertensione, si verifica quando la pressione del sangue contro le pareti dei vasi sanguigni aumenta. Se non controllata o se scarsamente controllata, la pressione alta può essere una delle principali cause di infarto, ictus e malattia renale cronica.
Vale anche il contrario, perché la malattia renale cronica può causare pressione alta.

Sintomi della malattia renale cronica

I sintomi possono richiedere diversi anni per manifestarsi. Infatti, si può perdere fino al 90% della funzione renale senza rendersene conto. La malattia, quando viene individuata precocemente, è rilevata di solito da analisi del sangue e delle urine.
I sintomi della malattia renale cronica avanzata possono essere:

– sensazione di debolezza e/o stanchezza
– mancanza di respiro
– cambiamenti nelle urine (sangue nelle urine o ematuria, riduzione del volume delle urine, schiuma nelle urine dovuta a proteinuria, alterazione del colore delle urine, pus)
– perdita di appetito
– gonfiore di caviglie, piedi e mani
– nausea e vomito
– sapore metallico in bocca
– pressione sanguigna elevata
– sindrome delle gambe senza riposo
– pelle gialla
prurito

Chi è a rischio di malattia renale cronica

Le maggiori probabilità di essere colpiti dalla malattia renale cronica si verificano dopo i 50 anni. Le cause più comuni sono diabete, infiammazione dei reni e pressione alta.
Altri fattori di rischio includono:

– obesità
– storia familiare di malattia renale
– tabagismo
– malattie cardiache

Il danno ai reni può verificarsi anche a causa di altre malattie e condizioni, quali:

– malattie autoimmuni
– calcoli renali
– alcuni farmaci, come i farmaci contro il cancro
– reflusso di urina dalla vescica nel rene (reflusso vescico-ureterale)

Come prevenire la malattia renale cronica

– Tenere sotto controllo il diabete e la pressione alta (le cause principali dell’insufficienza renale)
Smettere di fumare
– Perdere peso, se si è in sovrappeso
– Bere una quantità sufficiente di acqua
– Fare regolarmente esercizio fisico
Evitare cibi salati
– Bere alcol in quantità moderate

Diagnosi della malattia renale cronica

La malattia renale cronica di solito non provoca sintomi nelle sue fasi iniziali. Solo gli esami di laboratorio sono in grado di rilevare eventuali problemi in via di sviluppo. I soggetti a rischio di malattia renale cronica devono essere controllati regolarmente per lo sviluppo di questa malattia.
La malattia renale cronica può essere rilevata attraverso la misurazione della pressione, l’esame delle urine e l’esame del sangue.

Trattamento e cura della malattia renale cronica

Il trattamento della malattia renale cronica, in base al grado di gravità del danno ai reni, si concentra sui seguenti punti:

– ritardare o arrestare la progressione della malattia
– trattare le manifestazioni patologiche della malattia
– pianificare tempestivamente la terapia sostitutiva renale

Se la malattia renale è diagnosticata precocemente, il trattamento può aiutare a rallentare e, talvolta, a impedire la progressione della malattia renale cronica con:

– controllo della pressione sanguigna
– trattamento dell’anemia
– assunzione di un maggior quantitativo di calcio e vitamina D
– modificazione della dieta

Quando la malattia renale cronica è in stato avanzato, la dialisi o il trapianto di rene sono necessari per poter continuare a vivere. Quando i reni non funzionano, la dialisi depura il sangue dalle scorie ed elimina l’acqua in eccesso dal sangue (disidratazione). Esistono due tipi di dialisi:

– l’emodialisi, che utilizza una macchina (rene artificiale) per la depurazione e la disidratazione del sangue;
– la dialisi peritoneale, che permette al sangue di essere depurato all’interno del corpo utilizzando la membrana peritoneale con l’ausilio di un catetere peritoneale.