Herpes simplex del labbro, cause, sintomi, cura

Herpes del labbro
Herpes simplex del labbro

L’herpes labiale (Herpes del labbro) è un’infezione virale ricorrente (recidivante) causata dal virus herpes simplex tipo 1 (HSV1), il cui tasso di ricorrenza varia da eventi episodici a ricorrenze mensili.

Cause

Solitamente, il virus herpes simplex tipo 1 si contrae durante l’infanzia (infezione primaria) in forma lieve o asintomatica e si annida nell’organismo.
Il virus non può essere debellato e rimane in stato latente (dormiente) nell’organismo, nei tessuti nervosi, senza dare alcun fastidio fino a quando non viene riattivato, in momenti in cui il sistema immunitario è meno efficiente, a causa di:
– stress psicofisico
– colpi di sole
– stati febbrili
– fase mestruale
– gravidanza
– farmaci immunosoppressori
– microtraumi a viso e labbra

Sintomi

L’herpes labiale (Herpes del labbro) si manifesta con vescicole dolorose colme di liquido, in genere nella zona intorno alle labbra o sopra di esse. Può comparire, più raramente, in altre parti del viso (narici, guance o mento), sulle dita, sul palato e sulle gengive.

L’herpes labiale viene spesso preceduto, nell’area interessata (spesso il labbro), da prurito e da un senso di bruciore e seguito da arrossamento della pelle in cui si formano vescicole dolorose colme di liquido che progressivamente, asciugandosi, formano croste pruriginose. La maggior parte dei casi si risolve in 7-10 giorni.
Le recidive sono meno frequenti dopo i 35 anni.

Come si trasmette l’herpes labiale?

Il virus è altamente contagioso quando sono presenti le vescicole. In questo caso, si deve fare attenzione a non toccare le bolle, per evitare di diffondere il virus ad altre parti, come occhi o genitali, e ad altre persone.

Il virus si trasmette da persona a persona tramite il contatto diretto, con un bacio o con un contatto con lesioni erpetiche o con goccioline di saliva nell’aria. Frequentemente, la saliva infetta è il mezzo di trasmissione del virus. Una volta che le bolle si sono asciugate e che si è formata la crosta, il rischio di contagio diminuisce significativamente. Tuttavia, una persona infettata dal virus herpes simplex tipo 1 può contagiare gli altri indipendentemente dalla presenza o meno di sintomi e lesioni visibili o di vesciche. Questo perché il virus è, a volte, presente nella saliva, anche quando non sono presenti le lesioni. Nonostante le credenze popolari, è quasi impossibile prendere l’herpes labiale a causa del contatto con superfici, asciugamani o salviette.

Cura dell’Herpes del labbro

Non esiste ancora una cura efficace per debellare il virus dell’herpes labiale. Tuttavia, esistono farmaci antivirali, aciclovir e penciclovir, che possono prevenire il duplicarsi del virus herpes simplex e ridurre i sintomi e la frequenza delle recidive, purché assunti nelle fasi precoci della recidiva, quindi alla comparsa delle prime sensazioni di prurito e bruciore.

Alcuni consigli:

– al mare o in montagna proteggere le labbra con un filtro solare ad alta protezione
– evitare di grattare le vescicole
– evitare screpolature durante la stagione invernale applicando burro di cacao
– evitare il contatto delle lesioni erpetiche con altre persone
– lavarsi le mani quando si entra in contatto con le lesioni erpetiche, per esempio dopo aver messo un cerotto o la crema