Acne – brufoli, foruncoli e punti neri

acne-brufoliL’acne è una malattia della pelle caratterizzata da un’infiammazione del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea che porta alla formazione di comedoni, papule, pustole, noduli e cisti e riunisce tutte quelle manifestazioni cutanee comunemente note come brufoli, foruncoli e punti neri.

Queste manifestazioni si concentrano sulle zone in cui le ghiandole sebacee sono più numerose: volto, collo, torace, parte superiore della schiena, spalle e avambracci e possono essere presenti in uno stesso quadro clinico.

Le ghiandole, che si trovano nel derma, normalmente producono piccole quantità di sebo. Il sebo è una sostanza oleosa che impedisce l’essiccamento della pelle e dei capelli. In caso di acne, le ghiandole sebacee dei follicoli piliferi producono troppo sebo. Il sebo in eccesso ostruisce il canale pilosebaceo e, in seguito all’ostruzione del canale, si forma il comedone, lesione della fase iniziale dell’acne volgare, costituito da sebo e cheratina.

Il tipo di acne più comune è l’acne volgare (acne vulgaris) che, tipicamente, insorge alla pubertà e si risolve spontaneamente, nella maggior parte dei casi, entro i 25 anni; solo una minima parte si risolve oltre tale età.

Nel follicolo ostruito proliferano dei batteri, tra cui Propionibacterium acnes, che esercitano un’azione infiammatoria che può far evolvere il comedone in papule, pustole, noduli e cisti.

Manifestazioni dell’acne

Comedoni aperti o punti neri: la testa appare nera perché il sebo si ossida a contatto con l’aria.
Comedoni chiusi o punti bianchi: sono causati dalla congestione e dalla dilatazione dei follicoli piliferi a causa del sebo in eccesso.
Papule: protuberanze rosse. Il rossore indica l’infiammazione. Possono essere dolenti al tatto.
Pustole: sono lesioni contenenti pus. Possono essere di colore rosso alla base e dolenti al tatto. Si formano quando il blocco del follicolo porta a un accumulo di batteri.
Noduli: lesioni più grandi, più profonde e dolenti al tatto rispetto alle pustole. Sono duri al tatto.
Cisti: come i noduli, sono dolorose e situate in profondità sotto la pelle. Contengono secrezioni di liquido (pus). Sono il segno di un’infezione maggiore.

Complicanze dell’acne

L’acne non è un’affezione pericolosa, tuttavia può provocare, nelle forme più importanti, gravi alterazioni estetiche, come lesioni profonde e cicatrici e, durante il decorso della malattia, la presenza prolungata di molte lesioni sul volto e sul corpo può portare angoscia e disagio nelle relazioni sociali, soprattutto negli adolescenti.