Distorsione della caviglia – sintomi, rimedi e cura

distorsione della cavigliaLa distorsione della caviglia, la cosiddetta storta, è un trauma molto comune dei legamenti della caviglia che si verifica quando questa si piega improvvisamente e ruota oltre i suoi movimenti normali, provocando dolore e gonfiore.
La distorsione della caviglia è un trauma frequente, in particolare nelle attività sportive che richiedono di correre, saltare e cambiare direzione repentinamente, come il basket, ma anche nella vita di tutti i giorni, per esempio a causa di irregolarità del terreno, marciapiedi e tacchi alti.

Alcune condizione fisiche possono aumentare il rischio di distorsione della caviglia, come:
– lassità dei legamenti della caviglia
– indebolimento dei muscoli della gamba
– alcuni tipi di piede, come quello con arco plantare alto (piede cavo)
La distorsione della caviglia generalmente è una lesione in inversione, cioè il piede si piega verso l’interno; più raramente, invece, il piede si piega con la pianta verso l’esterno (eversione).

Sintomi e segni della distorsione della caviglia

La gravità della distorsione dipende dal grado di stiramento dei legamenti e dalla presenza o meno di una lacerazione dei legamenti.
In una distorsione di lieve entità può essere presente uno stiramento, ma non una lacerazione dei legamenti. Generalmente, la caviglia dopo il trauma non duole, non si gonfia molto e la limitazione funzionale è minima. Tuttavia, una distorsione di grado lieve aumenta il rischio di una nuova distorsione.
In una distorsione di entità moderata sono presenti una lacerazione parziale dei legamenti, gonfiore ed ecchimosi (livido) e l’appoggio del piede e il movimento della caviglia sono spesso dolorosi.
In una distorsione grave la rottura dei legamenti è completa; gonfiore, dolore ed ematoma sottocutaneo sono molto marcati. Di conseguenza, non è possibile muovere la caviglia e camminare.

Trattamento e cura della distorsione della caviglia

Il trattamento della distorsione della caviglia dipende dalla sua gravità.
Le distorsioni lievi vengono trattate, generalmente:
– tenendo la gamba a riposo
– applicando il ghiaccio ogni due ore per 15 minuti
– fasciando l’articolazione e il piede con una benda o un cerotto elastici
– mantenendo sollevata la caviglia
Quando rivolgersi al Pronto Soccorso
Si deve consultare il medico in particolare se:
– si sospetta la rottura di un legamento o di un osso
– la gamba o l’articolazione sembra deformata
– il piede è intorpidito, freddo e con la pelle pallida o bluastra
– il dolore è severo
– l’articolazione non sembra funzionare correttamente dopo che il dolore e il gonfiore sono diminuiti – i sintomi e il gonfiore non si risolvono. La maggior parte delle distorsioni migliora dopo pochi giorni e il dolore diminuisce gradualmente. Tuttavia, il dolore richiede spesso diverse settimane per passare completamente, soprattutto quando si utilizza l’articolazione lesionata.

Le forme di grado moderato e di grado grave richiedono l’immediato ricorso al Pronto Soccorso. Questo tipo di distorsioni, se non trattato o se curato male può causare instabilità cronica della caviglia.

A seconda della gravità, possono essere necessari:
– bendaggio elastico (taping)
– un gesso a gambaletto o una valva gessata
– un intervento chirurgico. Tuttavia, il ricorso all’intervento chirurgico è controverso.
– la fisioterapia per il recupero articolare e per il recupero del tono muscolare