Il crampo muscolare è uno spasmo incontrollabile e doloroso di un muscolo che può verificarsi in qualsiasi momento, anche durante il sonno. Può essere colpito ogni muscolo, ma i muscoli del polpaccio e del piede sono particolarmente a rischio. Un crampo può durare per periodi di tempo variabili e, generalmente, si risolve da solo. L’esatta causa del crampo non è nota, ma i fattori di rischio possono includere scarsa condizione fisica, squilibrio minerale ed elettrolitico e muscoli tesi e poco elastici.
Normalmente i crampi sono innocui, ma, a volte, possono essere il sintomo di un disturbo medico, come l’aterosclerosi (restringimento delle arterie). I crampi frequenti o forti che durano a lungo devono sempre essere sottoposti al parere del medico.

Minerali ed elettroliti

Il tessuto muscolare per contrarsi e rilassarsi ha bisogno di una serie di minerali, elettroliti e altre sostanze. Alcune di queste importanti sostanze comprendono calcio, magnesio, potassio e sodio. Dieta inadeguata, disidratazione, vomito, diarrea e uso di farmaci diuretici sono solo alcuni dei fattori che possono disturbare l’equilibrio di minerali ed elettroliti nell’organismo e rendere i muscoli più soggetti ai crampi.
La tetania è una forma di crampi che può essere causata da più fattori, per esempio da fattori metabolici e ormonali.

Fattori di rischio

L’esatta causa dei crampi muscolari non è nota, ma i fattori di rischio possono includere:
– muscoli tesi e poco elastici
– cattive condizioni fisiche
– scarso tono muscolare
– dieta inadeguata
– sforzi fisici intensi
– sforzo fisico a muscoli freddi
– lesioni muscolari
– affaticamento muscolare
– eccessiva sudorazione
– disidratazione, causata, per esempio, da un attacco di gastroenterite
– ridotto apporto di sangue (ischemia)
– uso di scarpe con tacchi alti per lunghi periodi

Crampi muscolari associati a malattie

Alcune malattie possono aumentare il rischio di crampi muscolari, tra cui:
– aterosclerosi (una malattia caratterizzata dall’ostruzione delle arterie a causa della formazione di placche di grasso). I muscoli sono più soggetti ai crampi se l’apporto di sangue è insufficiente
– sciatica (dolore al gluteo e alla gamba causato dalla pressione sui nervi nella parte bassa della schiena). In alcuni casi, il nervo irritato fa contrarre i muscoli associati ad esso
– farmaci: alcune malattie richiedono l’uso regolare di farmaci diuretici; questi farmaci possono interferire con l’equilibrio minerale dell’organismo favorendo i crampi

Rimedi

La maggior parte dei crampi muscolari si risolve dopo pochi secondi o minuti. I rimedi comprendono:
– allungamento del muscolo con un massaggio delicato
– nei casi di crampi gravi, una borsa del ghiaccio applicata per pochi minuti può aiutare il muscolo a rilassarsi
Il medico deve essere consultato se i crampi si verificano regolarmente, se durano più di pochi minuti e se non hanno una causa evidente.

 

Comments are closed.