Tipi di cheratite, sintomi e cause

La cheratite è una patologia dell’occhio in cui la cornea, la membrana trasparente che ricopre la parte colorata dell’occhio (iride) e la pupilla, si infiamma.
La cheratite si verifica sia nei bambini che negli adulti e ne esistono molti tipi; vi sono diverse cause di cheratite. Gli agenti patogeni, generalmente, non possono colpire una cornea sana e intatta. Tuttavia, alcune condizioni possono permettere che si verifichi un’infezione. per esempio, un graffio può lasciare la cornea esposta alle infezioni. Anche un occhio molto secco può ridurre i meccanismi di protezione della cornea.

Cause di cheratite

I fattori di rischio che aumentano la probabilità di sviluppare una cheratite e le cause sono:
– scarsa manutenzione delle lenti a contatto
– uso eccessivo di lenti a contatto
– sensibilità o reazioni allergiche a trucco, polvere, pollini, inquinamento o altre sostanze irritanti
– continua esposizione alla luce molto intensa (per esempio, sciare e andare in barca aumentano l’esposizione degli occhi alla luce solare, in quanto la luce del sole si riflette sulle superfici)
– occhio secco (dovuto, per esempio, a blefarite)
malattie o altri fattori che riducono la capacità dell’organismo di superare un’infezione
– herpes labiale, herpes genitale e altre infezioni virali, batteriche o micotiche
– corpi estranei che feriscono l’occhio o che rimangono nell’occhio
– condizioni di scarsa igiene
– carenza di vitamina A (che si verifica raramente nelle persone che seguono diete corrette)

Sintomi

I sintomi principali della cheratite sono:
– lacerazione
– dolore
sensibilità alla luce (fotofobia)
– infiammazione delle palpebre
– diminuzione della vista
– rossore

Tipi di cheratite

La cheratite superficiale coinvolge gli strati superficiali della cornea. Dopo la guarigione, questa forma di cheratite in genere non lascia cicatrici.

La cheratite profonda coinvolge strati più profondi della cornea e lascia una cicatrice che altera la vista se si verifica sopra o vicino all’asse visivo.
Alcuni tipi comuni di cheratite sono elencati di seguito, ma esistono anche molte altre forme.

Cheratite da Acanthamoeba. L’infezione da Acanthamoeba della cornea è l’infezione più grave e dolorosa della cornea e di solito colpisce i portatori di lenti a contatto.
L’Acanthamoeba si può trovare nell’acqua e nel terreno.

Cheratite batterica. L’infezione batterica della cornea può essere causata da una ferita, da scarsa igiene delle lenti a contatto, da lenti a contatto portate anche la notte e dal trucco per gli occhi contaminato da batteri. I batteri di solito coinvolti sono lo Staphylococcus aureus e, per i portatori di lenti a contatto, lo Pseudomonas aeruginosa.

Cheratite interstiziale. La cheratite interstiziale, chiamata anche cheratite parenchimatosa, è un’infiammazione cronica del tessuto degli strati profondi della cornea. La cheratite interstiziale colpisce entrambi gli occhi e si verifica solitamente come complicanza di una sifilide congenita o acquisita. Nella sifilide congenita, la cheratite interstiziale può verificarsi tra due anni e la pubertà. La cheratite interstiziale può verificarsi anche in persone affette da tubercolosi, lebbra e altre malattie.

Cheratite fungina
– – Cheratite da Fusarium. Un’infezione fungina grave ma rara, è dovuta a un fungo presente nel suolo e nelle piante delle regioni tropicali e subtropicali.
Può essere sospettata nel portatore di lenti a contatto che presenta:
– occhio rosso e dolente
– secrezione
– lacrimazione
– fotofobia

Cheratite virale
– – Cheratite da Herpes simplex. Un’infezione virale della cornea è spesso causata dal virus Herpes simplex, che
può portare a:
infiammazione cronica della cornea
sviluppo di piccoli vasi sanguigni negli occhi
cicatrici
perdita della vista
glaucoma
ulcera dendritica

– – Cheratite puntata superficiale. Spesso è associata al tipo di virus che causa l’infezione respiratoria (adenovirus) ed è caratterizzata da opacità puntiformi nello strato superficiale della cornea. Possono essere colpiti uno o entrambi gli occhi.

Altri tipi di cheratite

Fotocheratite, cheratite causata dall’eccessiva esposizione alle radiazioni ultraviolette (luce solare riflessa, per esempio, sulla neve o sull’acqua, luce delle lampade abbronzanti o l’emissione luminosa della saldatura ad arco).

Cheratite ulcerativa periferica, chiamata anche cheratolisi marginale o ulcera reumatoide periferica. Questa condizione è spesso associata a:
artrite reumatoide
policondrite (infiammazione dei tessuti connettivi)
granulomatosi di Wegener

– Gravi reazioni allergiche possono portare all’infiammazione della cornea e a ulcerazioni (per esempio, cheratocongiuntivite primaverile).