Nuotare con le lenti a contatto può essere pericoloso

Bisogna evitare di nuotare con le lenti a contatto, quando possibile, per prevenire infezioni e irritazioni agli occhi e pericolose malattie della vista, come l’ulcera corneale.

Si raccomanda di non esporre le lenti a contatto a qualsiasi tipo di acqua, compresa l’acqua del rubinetto e di piscine, mare, laghi, vasche idromassaggio e docce.

L’acqua può ospitare innumerevoli virus e microbi pericolosi. Uno dei più pericolosi è l’Acanthamoeba, che può attaccarsi alle lenti a contatto e causare infezione e infiammazione della cornea. Questa patologia, denominata cheratite da Acanthamoeba, è associata all’utilizzo di lenti a contatto durante il nuoto e può causare la perdita permanente della vista o richiedere un trapianto di cornea, se non trattata in tempo.

Se dell’acqua entra negli occhi quando si nuota, bisogna rimuovere, pulire e disinfettare le lenti a contatto il prima possibile, per ridurre il rischio di irritazione degli occhi e di infezioni.

Una corretta manutenzione delle lenti a contatto riduce ulteriormente la possibilità di contaminazione. Bisogna ricordarsi di sostituire la custodia delle lenti a contatto almeno una volta ogni tre mesi e bisogna seguire sempre le raccomandazioni del proprio oculista.

Le lenti a contatto rigide gas-permeabili non devono mai essere indossate durante il nuoto, in quanto possono fuoriuscire dall’occhio più facilmente. Invece, le lenti a contatto morbide sono più stabili sull’occhio mentre si nuota, ma, essendo porose, possono assorbire sostanze chimiche e batteri, aumentando il rischio di irritazione e di infezioni agli occhi.

Se si decide di nuotare con le lenti a contatto, le lenti usa e getta giornaliere sono la scelta più sicura, poiché non devono essere pulite e disinfettate. Per essere sicuri, è buona norma gettare le lenti giornaliere immediatamente dopo il bagno, sciacquare gli occhi con gocce umettanti o lacrime artificiali e, quindi, sostituire le lenti con un nuovo paio di lenti giornaliere.
Un’altra soluzione, se si ha intenzione di fare il bagno indossando le lenti a contatto, è quella di ridurre il rischio di irritazioni e di infezioni agli occhi indossando gli occhialini da nuoto o la maschera.

Rivolgersi immediatamente al proprio oculista tutte le volte che si verificano un’irritazione prolungata degli occhi o un’eccessiva sensibilità alla luce dopo aver indossato le lenti a contatto in acqua.