Ginecomastia

La ginecomastia è una crescita anomala della ghiandola mammaria nel maschio (ipertrofia della ghiandola mammaria) e può interessare entrambe le mammelle. Questa crescita, nell’età dello sviluppo del ragazzo (pubertà), può essere normale e, generalmente, il volume si riduce dopo un certo periodo di tempo (2-3 anni). Il volume aumentato non dà particolari problemi fisici, tranne, in alcuni casi, dolore alla palpazione, ma può essere fonte di disagio nei rapporti sociali.
Negli adolescenti e negli anziani la ginecomastia è causata generalmente dai cambiamenti ormonali tipici di queste età.
La ginecomastia compare anche nell’adulto, in genere dopo i 50 anni. Quando la ginecomastia si verifica nei maschi adulti di solito è causata da altre patologie, come cancro al fegato o al polmone, cirrosi epatica e ipertiroidismo, o da problemi ormonali dovuti a un cancro della ghiandola pituitaria, delle ghiandole surrenali o testicolare.
L’alcol, la marijuana, l’eroina e altre droghe e l’uso prolungato di alcuni farmaci possono causare ginecomastia.
La ginecomastia deve essere distinta dalla pseudoginecomastia (falsa ginecomastia) che è semplicemente l’accumulo di depositi di grasso nella zona del seno di soggetti obesi.