Parodontite – gengive gonfie, tasche, denti allentati

La parodontite (malattia parodontale o piorrea) è l’infiammazione e l’infezione che interessa sia i tessuti superficiali (gengive) che quelli profondi (legamento parodontale e osso) di tutto quell’apparato di sostegno del dente che va sotto il nome di parodonto.
La malattia parodontale si verifica quando la gengivite non è curata o quando il suo trattamento viene ritardato.
Tuttavia, non tutti i casi di gengivite degenerano in parodontite.
Nella fase iniziale della gengivite, i batteri si accumulano nella placca e infiammano le gengive, che diventano rosse e gonfie e spesso sanguinano durante lo spazzolamento dei denti. In questa fase, anche se le gengive possono essere irritate, i denti sono ancora saldamente piantati nell’osso e non sono in atto nessuna perdita e nessun danno osseo.
Con la parodontite, la gengiva si stacca dai denti e forma delle tasche sotto il bordo gengivale, vale a dire degli spazi tra i denti e le gengive che si riempiono di placca e tartaro.
Le tossine, prodotte dai batteri nella placca, avviano la distruzione progressiva dell’osso intorno alle radici dei denti e dei tessuti connettivi che mantengono i denti al loro posto. Con il progredire della malattia, le tasche diventano sempre più profonde e il dente si scopre quasi completamente fino a non trovare più il supporto dell’osso e a cadere.

Quali sono le cause della parodontite?

Anche se la placca e il tartaro sono le cause primarie della parodontite, altri fattori di rischio possono contribuire alla malattia:
– i cambiamenti ormonali (pubertà, mestruazioni, gravidanza, menopausa) rendono le gengive più sensibili
– malattie che interferiscono con il sistema immunitario, come il cancro o l’HIV, possono influire sullo stato delle gengive
– il diabete può aumentare il rischio di sviluppare la parodontite
– alcuni farmaci possono avere un effetto negativo sul cavo orale, poiché riducono il flusso di saliva, che ha un effetto protettivo su denti e gengive
– il fumo di sigaretta rende più difficile la ricrescita di tessuto gengivale
– scarsa igiene orale
– familiarità

Segni e sintomi

– gengive che sanguinano facilmente
– gengive rosse, gonfie e doloranti se toccate
alito cattivo o cattivo gusto in bocca
– gengive che si ritraggono
– formazione di tasche profonde tra dente e gengiva
– denti allentati
– malocclusione

Come viene trattata la malattia parodontale?

Le opzioni di trattamento dipendono dallo stadio della malattia e vanno da terapie non chirurgiche, volte a rimuovere tartaro e placca dalla superficie dei denti e nelle tasche gengivali con sedute di igiene orale professionale e levigatura delle radici, a un trattamento di tipo chirurgico, per ripristinare i tessuti di sostegno del dente.