La gastrite è un disturbo in cui il rivestimento interno dello stomaco, la mucosa, è infiammato. Il rivestimento dello stomaco contiene cellule che producono acido cloridrico, enzimi che scompongono il cibo per la digestione e il muco, che protegge il rivestimento dello stomaco dall’acido. Quando il rivestimento dello stomaco è infiammato, produce meno acido, enzimi e muco.

La gastrite può essere sia acuta che cronica. La gastrite acuta è una grave infiammazione improvvisa del rivestimento dello stomaco. L’infiammazione che dura per molto tempo è la gastrite cronica che, se non trattata, può durare per anni o, addirittura, per tutta la vita.

La gastrite erosiva è un tipo di gastrite che spesso non provoca un’infiammazione significativa, ma che può distruggere il rivestimento dello stomaco. La gastrite erosiva può causare sanguinamento e ulcere e può essere acuta o cronica.

La relazione tra la gastrite e i sintomi non è chiara. Il termine gastrite si riferisce specificamente all’infiammazione del rivestimento dello stomaco. I pazienti con gastrite possono avvertire dolore o fastidio nella parte superiore dell’addome, ma molti non hanno alcun sintomo.


Il termine gastrite è, talvolta, erroneamente usato per descrivere sintomi di dolore o fastidio nella parte superiore dell’addome, ma numerosi disturbi e malattie possono causare questi sintomi. La maggior parte delle persone che hanno sintomi addominali superiori non ha una gastrite.

Cause

L’Helicobacter pylori causa la maggior parte dei casi di gastrite cronica non erosiva. L’H. pylori è un batterio che infetta la mucosa dello stomaco e che è trasmesso principalmente da una persona all’altra. In aree caratterizzate da una scarsa igiene, può essere anche trasmesso attraverso il cibo o l’acqua contaminati.

La causa più comune della gastrite erosiva, sia acuta che cronica, è il prolungato utilizzo di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) come aspirina, naprossene e ibuprofene. Altri fattori che possono causare una gastrite erosiva comprendono alcol, cocaina e radiazioni.

La gastrite erosiva acuta può anche essere causata da forti stress derivanti da traumi importanti, malattie e ustioni gravi e interventi chirurgici.

Cause meno comuni di gastrite erosiva e non erosiva sono:

- malattie autoimmuni in cui il sistema immunitario attacca le cellule sane nel rivestimento dello stomaco

- alcune malattie dell’apparato digerente come il morbo di Crohn e l’anemia perniciosa

- virus, parassiti, funghi e batteri diversi da H. pylori

- infezioni virali, come il citomegalovirus e l’herpes simplex virus, soprattutto nelle persone con un sistema immunitario debole.

Sintomi

Molto spesso la gastrite non presenta alcun sintomo.

I sintomi più comuni sono:

- fastidio o dolore nella parte superiore del ventre o dell’addome

- nausea

- vomito

- perdita di appetito

La gastrite erosiva può causare ulcere o erosioni della mucosa dello stomaco, che può sanguinare. I segni di sanguinamento allo stomaco sono:

- sangue nel vomito

- feci nere e catramose

- sangue nelle feci

Complicanze

La maggior parte delle forme di gastrite cronica non specifica non causa sintomi. Tuttavia, la gastrite cronica è un fattore di rischio di ulcera peptica, polipi gastrici e tumori gastrici benigni e maligni. Alcune persone con gastrite cronica da H. pylori e con gastrite autoimmune sviluppano gastrite atrofica. La gastrite atrofica distrugge le cellule del rivestimento dello stomaco che producono acidi ed enzimi digestivi. Questo tipo di gastrite può portare al cancro dello stomaco (cancro gastrico) e a linfomi gastrici MALT.

Diagnosi

L’endoscopia dello stomaco (gastroscopia) è l’esame diagnostico principale per esaminare il rivestimento dello stomaco, dell’esofago e della prima porzione dell’intestino tenue. Se necessario, è possibile eseguire una biopsia, che implica la raccolta di campioni di tessuto per l’esame al microscopio.

Altri esami per identificare la causa della gastrite o di eventuali complicanze includono:

- radiografia con liquido di contrasto dello stomaco per evidenziare erosioni o ulcere

- esame del sangue per controllare l’anemia (l’anemia può essere un segno di sanguinamento cronico nello stomaco)

- esame delle feci: questo test verifica la presenza di sangue nelle feci, un altro segno di sanguinamento nello stomaco

Esami che possono essere necessari per la diagnosi di infezione da H. pylori sono:

- esame del sangue

- test del respiro

- gastroscopia con biopsia

- esame delle feci

Trattamento

I farmaci che riducono la quantità di acido nello stomaco possono alleviare i sintomi che accompagnano la gastrite e agevolano la guarigione del rivestimento dello stomaco. Questi farmaci sono:

- antiacidi che possono produrre effetti collaterali come diarrea o costipazione

- inibitori della pompa protonica

- antagonisti del recettore H2

 

Comments are closed.